www.ilmeteo.it
 
 
Sito Ufficiale STUDIOCOMET
 
 
ArCon
 
Home | Redazione | Progetto | Editoriale | Report | Agenda | Annunci
 My city   Controversie

Paga in ritardo e? si trova senza gas in pieno inverno: risarcito utente di Massa

Massa, 13 giugno 2013 ? A causa di difficolt? economiche aveva pagato in ritardo la bolletta e si era trovato in pieno inverno senza fornitura di gas,
distaccata senza alcun preavviso. Il Tribunale, in via d?urgenza, aveva imposto il riallaccio, ora grazie a Confconsumatori di Massa-Carrara l?utente ha ottenuto un risarcimento dei danni causati dal comportamento illegittimo del fornitore. Nel gennaio 2012 un massese, a causa di personali difficolt? economiche, aveva accumulato un ritardo nel pagamento di una fattura del gas da poco pi? di 200 euro, risalente al settembre 2011. Nonostante il pagamento,

Sentenza della Cassazione : Mutui, leasing e finanziamenti con tassi usurai possono essere annullati

Parma, 6 giugno 2013 ? Si apre una speranza concreta di rimborso per tutti i risparmiatori vessati dalle Banche. La Corte di Cassazione, con la sentenza del 9 gennaio 2013 n. 350, pubblicata pochi giorni fa, ha sancito due principi importanti e nuovi a favore dei risparmiatori:

?1) i mutui con tassi usurai possono essere annullati interamente;

2) il calcolo del tasso di usura si fa sommando tutte le somme addebitate dalla banca e non solo guardando agli interessi pattuiti per contratto.

Multiproprietà: un nuovo caso di truffa a Milano

5 dicembre 2012Con la promessa di una vacanza da sogno assicurata a vita, lo avevano convinto ad emettere 8 assegni post-datati, per poi sparire nel nulla senza fornire alcun servizio. Confconsumatori è intervenuta per tutelare l’ennesima vittima di truffe in materia di multiproprietà alberghiera, ottenendo il sequestro dei 5 assegni non incassati sulla base della nullità del contratto d’acquisto per indeterminatezza dell’oggetto.  La società Vacanze s.r.l. aveva chiesto al consumatore l’emissione di 8 assegni postdatati per una parte del costo del contratto: circa 10.000 €, avendo la società proposto un finanziamento ai limiti della soglia del tasso usurario che il consumatore aveva rifiutato.

Consumi “fantasma”: a Bitonto (BA) condannata Enel

20 settembre 2012 – Fatture per “consumi fantasma” e anni di richieste illecite, sempre più insistenti. Si è conclusa con un sospiro di sollievo per un associato di Bitonto (BA) la controversia iniziata anni fa con Enel e risolta grazie all’intervento di Confconsumatori. Nel 2006, l’associato aveva comunicato a Enel, per iscritto e tempestivamente, il proprio recesso contrattuale, a seguito del trasferimento in altra abitazione, dove aveva stipulato un altro contratto con un diverso fornitore. Nonostante questo, Enel aveva ha dato ugualmente esecuzione al contratto, benché nell’abitazione non vi fosse più nessuno, continuando a prelevare illecitamente dal conto corrente postale dell’attore, somme non dovute e relative alla fornitura di gas mai realmente erogato.

Il treno ritarda e la vacanza sfuma: Trenitalia deve risarcire

 21 marzo 2012Il treno accumula un ritardo di un’ora e mezza e la vacanza in Grecia, pagata in anticipo e atteso da un anno, va in fumo. Una brutta avventura, quella di due associati di Sulmona, che ha avuto, però, il suo lieto fine: tramite Confconsumatori i due hanno fatto causa a Trenitalia, che dovrà ora risarcirli del danno da vacanza rovinata per un totale di 1.435 euro.

 Il giudice di pace di Pescara, Emilia Maria Della Fazia , a cui si è rivolta l’avvocato di Confconsumatori Laila Coccovilli, ha dato ragione ai due turisti che si erano visti costretti a rinunciare alle ferie. La coppia aveva prenotato una vacanza in Grecia, tramite un’ agenzia viaggi, ma alla partenza il treno che da Sulmona avrebbe dovuto portarli a Bari per permettere loro di imbarcarsi verso la Grecia, accumula un ritardo di ben 87 minuti e causa la perdita della coincidenza con il traghetto. I due non demordono e cercano alternative per imbarcarsi il giorno successivo ma, dopo aver trascorso la notte a Bari, non intravedendo possibilità di partire, decidono di tornare a Sulmona e di appoggiarsi alla Confconsumatori per ottenere un risarcimento.

Pagina 1 di 212
 
art_comet_ivrea ©2011
N.B. Tutte le informazioni ed i contenuti (testi, grafica ed immagini) riportate sono, al meglio della nostra conoscenza, di pubblico dominio; se, involontariamente, è stato pubblicato materiale soggetto a copyright o in violazione alla legge si prega di comunicarcelo e provvederemo immediatamente a rimuoverlo.